Monte Belice ad anello

panoramica_belice

Un itinerario su è giù per carrozzabili, mulattiere e sentieri vi porterà ad una balconata naturale verso le pianure canavesane e la vista verso le prime cime della Valle Orco.

Itinerario Monte Belice  

Rispetto all’itinerario classico che dalla piazza di Salto sale verso via Monte Belice, questo percorso toccherà il sito archeologico Boira Fusca salendo verso la strada della Peila.

Note Tecniche: itinerario T/E – estensione circa 10km – dislivello +600m

Adatto vista la sua estensione a persone con una adeguata preparazione all’escursionismo.

Partenza – dalla piazza di Salto C.se, lasciata l’auto di scende verso il campo sportivo e si segue la carrozzabile che porta alla loc. Roncasso e, all’incrocio con la strada comunale si continua a sinistra verso il sito archeologico della Boira Fusca e Boira Céra, meritano sicuramente una visita, scostandosi leggermente dal sentiero principale.

salita-str-peila

Da qui si risale lungo la strada della Peila, larga mulattiera da pochi mesi ripulita fiancheggiata da boschi di misto castagno e robinia, arrivati alle case seguite a destra fino al ricongiungimento (a destra) del sentiero per il monte Belice (altro sentiero che sale dall’abitato di Salto) e salendo verso l’abitato di Nava si svolta a sinistra proseguendo verso la zona attrezzata di Canava.

boira céra

Da Canava si prosegue seguendo la carrozzabile principale salendo un paio di lunghi tornanti e mantenendo la strada sulla nostra destra, si continua a salire lunghe rampe di diversa acclività, qui il bosco inizierà ad assumere una veste diversa, la betulla diventerà la specie predominante donando un paesaggio quasi fiabesco (se vi trovate in inverno con eventuale neve vi consiglio dei ramponcini da escursionismo).

Continuando la salita si incontreranno alcune macchie di una piccola pineta e nuovamente  castagni e le betulle contorneranno la carrozzabile che da qui diventa sentiero, con l’ultima salita al monte, vi consiglio di prestare attenzione alle marche rosse presenti su alcune rocce così da mantenere il sentiero battuto. 

Monte Belice - Betulle

Al termine della salita qualche roccia sistemata a gradino vi conduce alla piccola piazzetta di fronte alla chiesetta del Monte Belice ed il suo balcone verso il Canavese.

Nell’area attrezzata troverete panche e tavoli e alcuni punti acqua, poco sotto il decollo del Belice, famosa meta per gli appassionati del parapendio.

La fase di discesa può esser la stessa dell’andata ma, se preferite un sentiero diverso è possibile continuare scendendo verso l’abitato di Chiesanuova creando così un percorso ad anello.

Dal decollo continuate per un breve tratto sulla strada asfaltata (volendo potete scegliere il sentiero subito alla vostra destra ma è particolarmente scosceso, consiglio di farlo in condizioni di terreno particolarmente asciutto) e seguite le indicazioni per la loc. Brogliatti, seguendo il sentiero che dalla strada mantiene sulla destra (attenzione ai cartelli indicatori posti poco più in alto rispetto alla sede stradale).
sentiero_brogliatti

Il sentiero volge subito al basso per una discesa in certi tratti con discreta ripidità ma percorribile, (attenzione alle molte foglie di castagno a terra), qui una breve gradinata vi conduce al cartello della loc. Brogliatti e si continua per un brevissimo tratto sulla strada asfaltata, qui un cartello vi indicherà di scendere a destra per la località Masse e Crosio, in uno stretto ma suggestivo canalotto fino alla “strada dei piloni” (noterete infatti molti piloni votivi).

Dopo aver nuovamente attraversato la strada asfalta noterete un pilone votivo alla vostra sinistra e una strada carrozzabile che scende a destra, seguendola dopo poco, diventerà una mulattiera di ciottolato (attenzione alle pietre scivolose e ad alcune risorgive d’acqua), attraverserete un piccolo ponticello e il sentiero vi porterà all’incrocio con la strada comunale di Nava-Navetta che sale da Priacco, qui volgete a destra e imboccate una strada/sentiero che costeggia una casa e vi conduce scendendo verso la località del Deiro Inferiore.

Dal Deiro inferiore scendete sulla strada asfaltata sino all’incrocio con la strada comunale che unisce Priacco a Salto C.se e proseguite a destra verso il centro abitato di Salto.

Alla chiesa della SS Trinità vi consiglio di seguire la strada a destra (via del Castello), vi condurrà alla base della collinetta sormontata dal rudere del castello (di epoca feudale) e successivamente alla piazza di Salto C.se chiudendo così l’anello di questa escursione.

IMG 20210116 134844

Ti sei incuriosito e vuoi altre informazioni…contattami!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *