VALLE ORCO

TERRITORI

Perla del verde Canavese

Vallata dalle radici millenarie che ci conduce dalla pianura torinese fino alle cime delle Alpi Graie.

Dall’abitato di Pont Canavese sino alla Punta del Leynir passando per Locana, Ceresole Reale e il Colle del Nivolet.
Scavata dall’omonimo fiume Orco, è disposta prevalentemente in direzione Ovest-Est., particolarmente stretta, sopratutto nella parte centrale.

Dal punto di vista escursionistico questa valle regala una miriade di sentieri e panorami diversi fin dall’inizio del suo territorio, per culminare poi nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Basti pensare alle cime di confine con la Val Grande di Lanzo oppure, per restare sempre in Canavese, con la Valle Soana in parte sua tributaria, dove è già possibile raggiungere quote di quasi 2000 metri di altitudine.

IMG 20200718 193421

Alcuni dei punti di maggiore interesse sono ad esempio: Cima Mares e Monte Soglio, le frazioni di Pont C.se, Punta Arbella, Cappella del Belice, Quinseina e le sue cime Nord e Sud.

Altro punto focale di questa interessante vallata piemontese è il selvaggio vallone di di Piantonetto, valle tributaria nella quale pare che il tempo si sia fermato.

La valle è rinomata anche per le numerose vie d’arrampicata e resa famosa nella seconda metà degli anni settanta, sulla scia del mito della Yosemite Valley, le pareti del Caporal diventano scenario della nascita del “Nuovo Mattino”., per citare un famoso frequentatore della valle l’alpinista e premio nobel Mike Kosterlitz.
 

Direi che vi è più di un motivo per un’escursione in Valle Orco!

#escursionismoInCanavese

Open chat
Hai bisogno d'aiuto? Scrivimi!
Ciao come ti posso aiutare?